Torna alla home
Home > Glossario > Ceramica etrusco-corinzia

Glossario

Ceramica etrusco-corinzia

Olpe etrusco-corinzia del Pittore Vitelleschi. Tarquinia, Museo Archeologico. Olpe etrusco-corinzia del Pittore Vitelleschi. Tarquinia, Museo Archeologico.
Viene chiamata così la ceramica prodotta in Etruria a imitazione di quella corinzia. I centri di produzione sono da localizzare nell'Etruria meridionale e marittima (Veio, Cerveteri, Tarquinia e Vulci), con una attività databile tra l’ultimo trentennio del VII secolo a.C. e il 540-530 a.C. Il repertorio figurativo predilige figure di animali reali e fantastici, scene narrative e riempitivi a rosetta, treccia e ad altri motivi fitomorfi. È stata riconosciuta l’attività di alcuni pittori, come il Pittore delle Rondini, il Maestro Castellani e il Pittore della Sfinge Barbuta.



Torna indietro